La Svizzera ha una politica estera di successo dalla quale dipende anche il nostro benessere. Noi beneficiamo infatti delle buone relazioni che abbiamo con gli Stati vicini. E ci auguriamo che resti così anche in futuro.

L’economia svizzera vive di commercio estero: la Svizzera guadagna due franchi su cinque tramite gli scambi con l’estero. E più della metà dei nostri servizi e dei nostri beni sono destinati all’UE, il nostro principale partner commerciale. L’economia svizzera dipende pertanto in larga misura dalla stabilità delle nostre relazioni con l’UE.

Il referendum contro la revisione della legge sulle armi è un attacco poco velato all’adesione della Svizzera all’accordo di Schengen. Come l’iniziativa per l’autodeterminazione (respinta il 25 novembre scorso) o l’iniziativa per la limitazione (votazione prevista per il 2020/2021), mette anch’esso alla prova gli accordi bilaterali della Svizzera con l’UE e compromette la certezza del diritto e gli investimenti economici del nostro Paese.

This error message is only visible to WordPress admins

Error: No connected account.

Please go to the Instagram Feed settings page to connect an account.